Attualità

Covid, la Lombardia resta in zona gialla

fontana

La Lombardia resta in zona gialla: «è una buona notizia per tutti», commenta il presidente della Regione Attilio Fontana, una notizia che «deve spingere a guardare con fiducia al futuro», ma anche «ad agire con grande senso di responsabilità per evitare che ogni sforzo venga vanificato».

La decisione è stata presa in base ai risultati del monitoraggio dell’Istituto superiore di Sanità, diffuso nel pomeriggio di venerdì 12 febbraio.
Soddisfazione è stata espressa anche dalla vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia Letizia Moratti che ha voluto anche portare una riflessione sul rischio rappresentato dalle varianti del virus che si stanno rilevando sul territorio regionale. “Purtroppo – ha evidenziato la vicepresidente – le varianti sono presenti in Lombardia con una percentuale pari al 30% riscontrata nei tamponi positivi, che potrebbe arrivare nelle prossime settimane al 60/80%, esattamente come sta accadendo in altri Paesi”.“

Per quanto riguara invece la campagna vaccinale anticovid la  Regione Lombardia anticipa i tempi per la vaccinazione degli over 80, oltre 40mila anziani solo in provincia di Pavia. Si partirà già da giovedì prossimo, il 18 febbraio. Da lunedì 15 i medici di base, le farmacie ma anche un nuovo portale internet varato dalla Regione raccoglieranno le adesioni alla campagna vaccinale. A partire da lunedì 15 febbraio, le cittadine e i cittadini che appartengono a questa categoria potranno comunicare al proprio medico o in farmacia la volontà ad essere vaccinate.

Sarà sufficiente avere con sé la tessera sanitaria, un numero di cellulare o telefono fisso. In alternativa sarà possibile manifestare la propria adesione attraverso la piattaforma online dedicata alla campagna vaccinazionicovid.servizirl.it anche attraverso il supporto di un familiare. In seguito all’adesione il cittadino riceverà, telefonicamente o tramite sms, l’appuntamento per la somministrazione». Ci sarà un numero telefonico regionale a cui chiedere informazioni. Sarà possibile telefonare dalle 13 del 13 febbraio al numero verde gratuito 800.89.45.45.

 

 
 

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: