Attualità

Per favorire il turismo, incominciare ad abbassare i prezzi e non rapinare i nostri turisti.

Che gran voglia di ripartire ed il migliore modo è certamente quello di favorire al massimo la flusso dei turisti osservando tutte le norme e le regole relative alla salute e alla sicurezza. Ciò vale per tutti i ristoratori, proprietari di alberghi, di bar ,di pizzerie e chi più ne ha ne metta. Ma il problema non è soltanto quello  della sicurezza, che comunque va sempre rispettata, ma anche quello dei prezzi e delle tariffe che gli addetti ai lavori si arrestano a fissare alla loro clientela. Seguendo un programma televisivo giorni fa, una proprietaria di uno stabilimento balneare di Rimini ha dichiarato che ha dovuto ritoccare ed aggiornare i prezzi di questa prossima immediata estate, per stare nelle spese ed in considerazione del fatto che in spiaggia sono ammessi ombrelloni e sdraio con maggior distanza l’una dall’altro,quindi un minor numero rispetto agli anni precedenti. Tutto giustissimo, se non l’ aumento dei prezzi che sono cresciuti sia per le cabine, sia per gli ombrelloni, si tratta a mio parere, di un grave errore quello di pretendere di rifarsi delle precedenti perdite sui clienti, che al contrario andrebbero incoraggiati con una politica di contenimento dei prezzi. Ciò ovviamente, non vale solo per stabilimenti balneari, ma anche per gli alberghi, ristoratori e per tutti coloro, negozianti compresi, che devono dare dei servizi ai turisti. Stiamo vivendo tutti momenti economici molto difficili e gli italiani devono stare molto attenti a come spendere i soldi e non sono  certo disponibili a farsi rapinare o farsi prendere in giro. Certamente,sia  gli italiani, che gli stranieri hanno una voglia matta di muoversi, coscienti che tutto ha dei costi, ma come detto non bisogna approfittare, perché a rimetterci non sono certamente loro.  È una clientela che va recuperata e quindi incentivata, offrendo servizi buoni.  Bisogna pensare anche alla stagione estiva 2022, che covid premettendo, potrebbe essere decisamente migliore redditizia, questo invito e questo consiglio a non esagerare nel aumentare i conti, ricevute e fatture va soprattutto per gli esercizi delle grandi città italiane d’arte come Milano, Bologna, Firenze , Venezia, Torino e tante altre, ricordiamoci bene che chi entra in un ristorante e mangia male pagando dei spropositi, non solo lì, non tornerà più, ma il danno peggiore sarà la pubblicità negativa con amici e parenti. Essere ospitali significa anche, essere onesti, abbiamo tutti  i vantaggi a dimostrarci tali, ed a credere e favorire questa rinascita che in Italia significa anche, e soprattutto turismo.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: