Cronaca

Euforia dopo confinamento: saper gestire le emozioni

 

Un rider di 51 anni, che si ritrova a svolgere questo lavoro da studenti in cerca di una piccola indipendenza economica dalle famiglie, poiché non trova altre occupazioni, è stato oggetto di una violenza inaudita, da parte di alcuni tifosi scatenati, particolarmente euforici dopo la vittoria dell’Italia sulla Spagna, Egli si trova bloccato da alcuni delinquenti, a piedi e con altri mezzi a de ruote. Sulla corsia che stava percorrendo, con dignità e tempestività.

L’unica giustificazione plausibile, sempre che “giustificazione” sia un termine appropriato, potrebbe riguardare la mancata lucidità dei giovani, la loro consapevolezza, in un momento di appetito, che si rivelò poi errata, del contenuto che trasportava e quella malsana voglia di infrangere le regole, dopo averne e doverne ancora rispettare per la limitazione di Covid19.

Il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzo, ha ricevuto il suo concittadino, per ascoltare il fatto avvenuto, fortunatamente, ripreso dal telecamere esterne, e, per quel poco che possa essere d’aiuto, porgere le proprie scuse.

Inoltre, l’opinione pubblica discute anche il fatto che il video, ripreso da quelle telecamere, denunci come si è svolta la scena e, se da una parte questo è utile come materiale di indagine, per la Questura, dall’altra potrebbe esserne chiesta la privatizzazione da parte del rider, protagonista della scena, sensibile per molti utenti. Alcuni dei ragazzi sono già stati identificati ed è corretto procedere con la denuncia per i danni subiti, più morali che fisici.

 

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: