Cultura e Musica

Armocromia: il benessere a colore

Erica Mussini, giovane e intraprendente brand strategist, è molto conosciuta sul suo sito Web www.glammood.it sia sulla sua pagina Instagram, seguita da 12,3 mila follower. I contenuti che, in entrambi i canali, lei pubblica, raccontano di sé o di tematiche di interesse attuale, il cui target è principalmente costituito dal ragazze, ma anche i maschi avrebbero motivo di seguirla, per imparare qualche nozione nel gestire un rapporto di coppia, con aneddoti che fan sorridere, azione di cui necessitiamo più di ogni altra.

Sin dagli anni dell’adolescenza, Erica il mondo della moda e, nell’ indirizzo di laurea specialistica, si afferma come content manager di stile, dall’ abbigliamento all’ arredo casalingo.

Residente a Voghera, prima della pandemia, Erica era pendolare a Milano, nelle cui stories non mancavano scene di quotidiana comicità (ah…le metropoli), e lavora in un’agenzia pubblicitaria, un ambiente che è in continua crescita professionale. Il suo attuale obiettivo è lo studio di un concetto, in voga da qualche mese: l’armocromia. Ce lo spiegherà lei, nel frattempo, penso a quanti abiti da sera siano stati prodotti inutilmente, penso quante volte abbiamo rinunciato a un progetto anche solo all’ acquisto di un nuovo prodotto di cui non ce ne han parlato bene, penso a quanta energia abbiamo, ma non investita in un sorriso.

Erica promuove, spiegando nei dettagli, i prodotti e i servizi di cui si appassiona o di cui è brand ambassador, essendo già cliente e apprezzata dalla aziende produttrici.

Ciao carissima, sei di fronte a una folla di trentenni, non più piccole per raccontare loro una favola a lieto fine né troppo grandi per accettare questa cupa quotidianità. Insegna loro che esiste un modo salutare, oltre allo sport, per riacquistare fiducia in sé stessi. Cos’è l’armocromia? Quando e come hai iniziato a interessarti dell’argomento?

Partiamo dal presupposto che, nella mia opinione, la moda è un vero e proprio strumento a servizio del nostro benessere e della nostra self-confidence: indossare un determinato abito può influenzare il nostro umore e farci sentire decisamente più sicure (ed è stato dimostrato anche con esperimenti sociali!). I colori poi, hanno un potere particolare: quello di saperci influenzare e di raccontare qualcosa delle nostre emozioni. Prima di tutto però, bisogna sapere QUALI colori sono adatti a noi e alla nostra carnagione ed è qui che entra in gioco l’armocromia. Questa non è altro che lo studio dell’armonia dei colori rispetto alla nostra carnagione, considerando tono e sottotono. Infatti è bene sapere che mentre alcuni colori ci fanno letteralmente brillare, altri spengono del tutto la nostra carnagione, facendoci sembrare stanche anche se abbiamo riposato. Capisci quindi quanto sia importante conoscere quali siano i colori che ci illuminano ed evitare quelli che ci spengono.

Ho iniziato ad interessarmi dell’argomento nel 2015, quando ancora non ne parlava quasi nessuno e ho scritto un articolo sul mio blog che ancora oggi è super cliccato!

Una volta che si è capito quale sia la propria palette, è il momento della psicologia della moda, ovvero vestirsi con intenzione; mi piace spiegare come scegliere gli outfit in base ai propri obiettivi, sfruttando non solo colori ma anche forme e tipologie: ad esempio, sapevi che il nero e le scarpe a punta sono adatti ad imporsi come persone di potere e più autorevoli? O che le maniche a palloncino sono perfette se ci si vuole far notare (e magari si è timide!) perché permettono alla figura di occupare fisicamente più spazio?

 

Nel tuo futuro, lavorando in un ambito ad elevata concorrenza, ti piacerebbe frequentare corsi sempre più specifici per rendere su misura la tua comunicazione? Hai una professione cui ambisci, anche se in realtà, per avere solo 31 anni, ne ha già compiuti di passi in quell’ambito.

Ho appena concluso un master in digital marketing, perché credo che il futuro sia in questa parte della comunicazione e poiché evolve ogni giorno è bene rimanere aggiornati. L’idea sarebbe poi specializzarmi sempre di più sulla comunicazione dei brand di moda e lusso in generale: magari un giorno passerò dal mondo delle agenzie a quello dell’azienda, occupandomi di comunicazione per un solo, specifico brand.

 

Come riesci a gestire i tuoi canali e il tuo pubblico in smart working? Sei soddisfatta?

All’inizio della pandemia ho avuto un calo di ispirazione. È difficile raccontare nuove storie senza incrociare mai quelle di altre persone nella vita reale. Poi ho capito che dovevo solo trovare nuovi modi di mettermi all’ascolto: sono nate nuove tematiche, relative al benessere anche mentre si sta in casa e nuovi modi di comunicare, come per esempio attraverso ClubHouse, il nuovo social che sta prendendo sempre più piede. Inoltre lavorare in smart working mi ha concesso di avere più tempo e di editare i miei contenuti con maggiore cura. Tutto sommato quindi direi che posso considerarmi più che soddisfatta!

 

 

 

Conosci Rossella Migliaccio? A quanto dichiarano le principali riviste del settore “moda”, è la più importante esperta di armocromia.

 

Rossella è diventata la più famosa, perché ha fatto le giuste mosse: ha iniziato a parlare in modo molto verticale di armocromia quando ancora quasi nessuno ne parlava. La professione e l’analisi della persona per definire i suoi colori esisteva già da un pezzo, ma lei lo ha reso argomento di conversazione e ha sfruttato i social con maestria per intrigare più persone possibili. Non so dirti se sia la più brava, ma senza dubbio è stata la migliore nel fare personal branding e comunicarsi correttamente!

 

Ti ringraziamo per il tempo che investi nell’ intrattenerci, in modo tutt’altro che banale.

Inserisco i link per i nostri lettori che vorrebbero conoscere meglio qualcuno che è molto di più di una fashion blogger:

https://theglammood.it/

https://www.instagram.com/theglammood/

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: