#games&technologyRubriche

Pokemon Spada e Scudo: “Gotta Catch ‘Em All!”

Ed eccoci anche questa settimana all’appuntamento con  la rubrica #gamesandtecnology!

Questa settimana il gioco di cui parlerò è “Pokémon Spada e Scudo”.

Gioco Pokémon di ottava generazione ambientato a Galar, una regione ispirata all’Inghilterra, è stato sviluppato apportando numerosi cambiamenti rispetto alle versioni precedenti,  ma che rimane comunque  fedele alle origini del brand. Per chi non conoscesse il brand “Pokémon” è una serie videoludica sviluppata da Game Freak e pubblicato da Nintendo, in cui il protagonista viaggia in giro per una regione a catturare mostri, chiamati Pokémon e sconfiggere avversari con essi. Il gioco permette di creare un team di sei Pokémon. Ogni gioco presenta una marea di questi mostriciattoli da catturare e lo scopo secondario appunto è quello di catturarli tutti (da qui il famoso slogan: “Gotta Catch ‘Em All!”).

Tornando a Spada e Scudo, il gioco è uscito su Nintendo Switch un anno fa e implementava oltre a nuovi
personaggi,  le “Terre Selvagge”: zone aperte in cui è possibile trovare Pokémon, oggetti e fare “raid” per
trovare Pokémon potentissimi. Il gioco per la prima volta nella serie ha dei DLC (dall’inglese downloadable content ovvero contenuto scaricabile) acquistabili che espandono l’avventura già di per sé abbastanza longeva. Il primo dlc è uscito nell’estate 2020, mentre il secondo è uscito questo venerdì.
Questi dlc,  soprattutto il secondo,  presentano oltre ad una nuova trama riguardo a zone ancora inesplorate, nuovi Pokémon leggendari: personaggi  speciali e fortissimi ottenibili una sola volta del gioco.
Il gioco è consigliatissimo sia per chi ha già giocato ad un gioco del brand ma anche ai neofiti che vogliono
sperimentare l’ebbrezza di giocare ad un gioco Pokémon.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: