Attualità

Scuole aperte? Scuole chiuse? Decidiamo una volta per tutte.!

Proprio vero che siamo in Italia e che dobbiamo assistere impotenti davanti ad una sere di ” pagliacciate” classiche del nostro governo: a proposito di quest’ultimo c’è da dire che i dissensi incominciano a farsi sentire in misura sempre maggiore e che sono in molti a nutrire seri dubbi sulle tanto attese e promesse che ci si aspettava dal signor Draghi. Una delle tante buffonate che siamo costretti a subire è quella riguardante la nostra scuola che apre e chiude continuamente a causa di questa maledetta pandemia. Alunni non ancora vaccinati, insegnanti e docenti che il vaccino lo hanno visto solo nei telegiornali  e che molti addirittura si rifiutano di fare ritenendolo pericoloso e inutile. Classi ed istituti  costretti a chiudere i battenti dopo pochi giorni dalla loro riapertura con comunicati e decisioni che si susseguono una dopo l’altra. Non si è ancora capito se è il governo o le regioni a decidere in materia con la conseguenza che il “casino” aumenta di giorno in giorno. Le elezioni “Ada”, poi, è appurato che servono ben poco e che è molto difficile ed improduttivo dare ” lezioni a distanza” con alunni che non sono attrezzati e preparati a seguirle. Non sarebbe molto meglio decidere di chiudere ermeticamente tutte le scuole per un mese intero e vedere quello che poi succede.? Questo balzello di aprire e chiudere le scuole deve finire perché , oltre che noi, ne sta ridendo tutto il mondo.! Ha ragione la sig.ra Meloni a dire che questo governo Draghi sta commettendo gli stessi errori del precedente governo Conte e che, in particolare sul problema dell’istruzione continua a non capirci niente. Alunni e famiglie ne hanno le… scatole piene.! Mascherine e distanza non sono affatto sufficienti ad impedire che, nelle classi , il virus s possa diffondere con estrema facilità di contagio: ciò che sta avvenendo in maniera continua e inarrestabile. E’ inutile pulire i banchi con un po’ di spray o far finta di disinfettare con l’acqua fresca. E’ un anno scolastico che -purtroppo- è andato anche questo a ..pallino, sul quale le autorità preposte dovranno pur prendere delle decisioni al fine di non danneggiare ulteriormente l’utenza, già abbastanza martoriata. Le scuole vanno riaperte solo quando tutti, dico tutti ,gli alunni, insegnanti ed operatori scolastici saranno vaccinati e cioè quando sarà garantita un minimo di tranquillità. Ribadisco, poi, che insegnati ed operatori scolastici che si rifiutano di vaccinarsi andrebbero cacciati dalla scuola rappresentando un vero e proprio pericolo per gli alunni: perché il governo “che ne ha peraltro piena facoltà”, non impone l’obbligatorietà del vaccino? Anche tutti gli alunni di ogni età andrebbero obbligatoriamente vaccinati prima  di poter rientrare in un’aula scolastica. Il governo continua a farneticare senza prendere decisioni drastiche come il momento, purtroppo, impone di avere.! Se avessi dei figli in età scolare a scuola proprio non ce li manderei.! Spero proprio che le cose possano cambiare in meglio ,ma, ad onor del vero , non ne sono affatto convinto.!

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: