Attualità

  Dopo il voto sul recovery plan                     

Draghi accontenta tutti, tutti contenti, la prossima verifica sulla situazione Pandemia, si farà il 15 Maggio. La vaccinazione ha una situazione soddisfacente, migliora trovate le dosi (2milioni subito, poi 18milioni) consentiranno di aumentare ancora le vaccinazioni, raggiungere il record di 500.000, al giorno e i vari obiettivi previsti per l’immunità di gregge. I Vaccini e le varianti, quella indiana in particolare. La campagna vaccinale sta prendendo il passo giusto dopo aver avuto i rifornimenti di dosi. Le varianti, il vaccino ha cambiato da subito passando da animale a uomo. Le varianti sono aumentate, oggi se ne contano 3000 circa. In Europa espansiva quella Inglese, poi le mutazioni sono tutte più o meno coperte dal vaccino, almeno parziale, speriamo anche per quella indiana. Importante arrivare prima del virus. A ben guardare anche la prima vaccinazione dà una copertura, anche se non totale. L’estate ci aiuterà, ma attenti a non liberarsi troppo presto delle precauzioni e poi trovarsi a ottobre nei guai .  Il monoclonare è un vaccino umano, è ricevuto da soggetti guariti dal virus, il migliore vaccino. A scuola sono in corso le operazioni per chiudere in qualche modo un anno difficile, povero, (sta tornando a Scuola circa l’80% degli Studenti). e già si stanno iniziando le prenotazioni per i corsi estivi, per completare, educazione. In questo momento il pallino è in mano alle segreterie, fare corsi e attività sportive. Parenti ancora non possono fare visita ad anziani parenti ospiti in RSA, nonostante i vaccini effettuati, forse sarà possibile con le green card. Estate in spiaggia si parte il 15/5,organizzazione in sicurezza e spesso anche assicurazione per chi potesse ammalarsi degenze e residenze coatte (quarantene).                                               Speranza dice, contro il virus ci si difende tutti insieme, per il bene pubblico, contro la pandemia, non si possono far polemiche. La mozione di sfiducia nei suoi confronti, quale Ministro Sanità, è respinta.                              Super bonus, per ristrutturazioni immobili, partito con tentennamenti, si sono avute notizie alterne, poche le adesioni, percorso pieno di buche, specie effettuare le verifiche urbanistiche (talvolta richiedono anche 6mesi),gli uffici pubblici sono sotto organico e non possono fare  miracoli è un percorso ad ostacoli. Progetti prodotti in Marzo a livello Nazionale 6500,anche se erano stati stanziati 18,5miliardi. La realtà lavori iniziati e fatti a metà, entro anno e finiti entro il prossimo 2022. La situazione nonostante innovazioni tecnologiche, che un po’ aiutano, ma situazione non ottimale. Difficile lavorare senza soldi, con solo parole, non chiare, che cambiano.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: