Attualità

Lo sport dilettantistico sempre più in difficoltà economica.

Armatevi e partite un viaggio verso la guerra dello sport.!

Così sembra, dire nostro governo a tutti coloro che stanno, come dirigenti, ad avventurarsi nell’attività sportiva dilettantistica 2021/2022 che renderà ufficialmente il via il prossimo primo agosto. Ma armatevi di che cosa? Il governo allude certamente al fatto che noi operatori, dirigenti sportivi, ci dobbiamo armare di sola buona volontà, quest’ultima, peraltro è gratuita ed il governo la rilascia molto volentieri. Il signor Draghi e affini dovrebbero essere così intelligenti da capire che la buona volontà non basta e non è per niente sufficiente a fare dello sport, soprattutto quando questo è fatto in forma puramente volontaria e dilettantistica. Bisognerebbe essere armati di qualche euro che il nostro governo ci fa vedere solo in cartolina.! Oggi, però i tempi sono molto diversi dal passato ove, la buona volontà Era molto importante per poter partire e che doveva e poteva essere uno stimolo decisivo: Oggi, senza euro non si riesce nemmeno a partire perché lo sport, qualunque esso sia ed a qualunque livello venga praticato, ha dei costi molto alti ove tutto costa. In altri termini: Senza soldi non si va da nessuna parte! Ed allora sei stato bello è piacevole vedere che il presidente Mattarella ed il signor draghi, hanno ricevuto la nostra nazionale di calcio che recentemente ha vinto il campionato europeo, sarebbe altrettanto bello ed ancora più piacevole vedere che le piccole e medie società sportive dilettantistiche venissero aiutate fatti e non solo con inutile vuote parole di incoraggiamento. Inutile sentirsi dire che la vostra è una missione, che il vostro impegno è basilare per i vostri giovani o sentirsi apostrofare termini del tipo bravi o benefattori della gioventù, o ancor di più frasi retoriche e della serie lo sport allontana dalla droga sport è fondamentale per la crescita psicofisica del giovane che la vostra attività è importantissima per tutta la società. Anziché frasi fatte e chiacchiere occorrono degli euro con i quali le società sportive possano continuare a vivere e fare la loro attività agonistica a favore dei giovani. Fare dello sport forse, è come andare a fare una guerra: occorrerebbe essere bene armati, preparati tatticamente e con i mezzi necessari: non basta avere degli ideali o delle giuste motivazioni!. Ed allora, caro governo, portafoglio e tira fuori le armi giuste non Sapete quali sono ve lo diciamo noi sono gli aiuti economici.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: