AttualitàCultura e Musica

Domani a Pavia, in piazza della Vittoria, la presentazione della Guida La Via Francisca e del Lucomagno

Domani, domenica a Pavia è in programma alle ore 11,30 in Piazza della Vittoria la presentazione della guida “La  Via Francisca e del Lucomagno” organizzata dalla associazione Amici  Via Francisca e del Lucomagno”che porta lo stesso nome. Interveranno Marco Giovanelli, direttore di Varesenews, e Alberto Conte, relatrice dei gruppi pellegrini in cammino, che sono gli autori della guida.  L’antica via che collega Costanza a Pavia, segue un percorso riscoperto tra il paesaggio svizzero e lombardo sino a terminare nell’antica capitale del Regno longobardo e del regno italico. Le otto tappe del tratto lombardo vengono normalmente percorsi a piedi o in bicicletta da numerosi pellegrini della fede attraverso un tracciato romano-longobardo che, dal lago di Lugano sale al Sacro Monte di Varese, sito Unesco, attraversa la città giardino e la terra dei sette laghi e percorre la ciclabile della Valmorea passando dall’antico monastero di Torba, gestito dal Fai. Il cammino prosegue verso Robecco sul Naviglio, da dove i canali accompagnano i viandanti fino all’abbazia di Morimondo, e oltre, per giungere il meraviglioso Ponte coperto sul Ticino, e la basilica di San Pietro in Ciel d’Oro. La guida ufficiale, che ha come autori Alberto Conte e Marco Giovannelli, presenta il percorso inserendolo nel suo contesto generale, ovvero il collegamento da Costanza in Svizzera a Pavia, dove si congiunge con la Via Francigena. Le otto tappe del percorso italiano, poste a circa 17 chilometri l’una dall’altra, sono illustrate puntualmente offrendo anche una panoramica sulle “cose da vedere” lungo il tracciato. Le occasioni non mancano: di fatto, lungo la Via Francisca del Lucomagno si passa dal Sacro Monte di Varese all’Abbazia di Morimondo per approdare alla basilica di San Pietro in Ciel d’Oro sulla tomba di Sant’Agostino; si passa dalla terra dei sette laghi ai navigli milanesi fino al Ticino, attraversando cinque parchi naturali, il parco archeologico di Castelseprio e “l’isola di Toscana in Lombardia” quale è stato definito il borgo di Castiglione Olona. Nella guida inoltre sono presenti anche degli utili consigli per quanti si mettono in cammino per la prima volta, la cartografia dettagliata, i contatti delle, ospitalità e tutte le informazioni utili per mettersi in viaggio.
E in più, un’appendice dedicata alle tappe in Germania e Svizzera, e le indicazioni per immettersi sulla Via Francigena.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: