Attualità

Missione Irini fondamentale per pace e stabilità in Libia

E’avvenuto, nella giornata di oggi presso la sede del Comando strategico dell’operazione, all’interno dell’aeroporto militare “Francesco Baracca” di Roma un incontro tra il Sottosegretario alla Difesa Stefania Pucciarelli e il comandante dell’Operazione Irini, Ammiraglio Fabio Agostini. L’Operazione Irini, varata dall’Unione Europea il 31 marzo 2020, serve per assicurare il rispetto delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell’ONU che dal 2011 vietano il traffico di armi da e per la Libia. Tale operazione nasce in attuazione delle risultanze della Conferenza per la Libia, tenutasi a Berlino a gennaio 2020, dove si è concordato sulla necessità di un immediato e duraturo cessate il fuoco in Libia, condizione preliminare per poter iniziare dei colloqui di pace.

“Il ruolo della missione europea EUNAFORMED Irini, a guida italiana, resta importante. È una missione fondamentale per la stabilizzazione dell’area che certifica e misura anche l’impegno dell’Unione Europea nel Paese”, dichiara il Sottosegretario alla Difesa Pucciarelli, “ma al tempo stesso dobbiamo lavorare per potenziare Irini, rendendola pienamente efficace. Occorre quindi fare ogni sforzo politico affinché, oltre all’embargo sulle armi, l’Operazione possa finalmente sviluppare anche il compito dell’addestramento della Marina e della Guardia costiera libica”.

“L’Italia e la nostra Marina Militare stanno svolgendo un ruolo determinante al comando di questa missione internazionale; l’operazione in questione, varata il 31 marzo 2020 dall’Unione Europea, serve ad assicurare il rispetto delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell’ONU che dal 2011 vietano il traffico di armi da e per la Libia”, prosegue Stefania Pucciarelli, “ma sono convinta che sia una missione difficile e complessa che attua l’embargo sulle armi da e per la Libia sorvegliando i traffici che avvengono lungo rotte aeree, marittime e terrestri. Nonostante le difficoltà legate alla pandemia l’operazione, svolta con elevata professionalità, ha portato al conseguimento di ottimi risultati; questi ultimi hanno convinto la totalità dei Paesi Europei a rinnovarla per altri due anni. Il percorso non è semplice ma la recente inaugurazione del nuovo governo libico di unità nazionale, guidato dal Primo Ministro Abdul Hamid Dbeibah, rappresenta un momento importante per i libici, un’ottima opportunità per accelerare il processo di pace e stabilità in Libia”.

“Oggi, nella sede del comando di questa importante e complessa operazione, ho avuto modo di apprezzare la professionalità e l’imparzialità con cui vengono dirette le attività, in conformità con le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Rivolgo all’Ammiraglio Agostini e a tutto il personale impegnato giorno e notte nell’operazione Irini, il mio sentito ringraziamento”, conclude il Sottosegretario alla Difesa.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: