Cronaca

Il Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera punto di riferimento per le comunità costiere e per l’uso civile del mare

E’avvenuto, un incontro tra il Sottosegretario alla Difesa Stefania Pucciarelli e il Comandante Generale della Guardia Costiera italiana, Ammiraglio Ispettore Capo (CP) Giovanni Pettorino.

Anche nel corso di questa emergenza sanitaria è stato dato un contributo fondamentale intervenendo, in stretta sinergia con le altre Forze Armate, a supporto della collettività, garantendo non solo la regolarità e la sicurezza dei trasporti marittimi, ma anche il trasporto eccezionale di materiale sanitario in tutta Italia, così come le attività di supporto per il rientro in Patria delle navi da crociera”, dichiara il Sottosegretario alla Difesa Pucciarelli, “e all’Ammiraglio Pettorino, senza dimenticare tutte le donne e agli uomini del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, va la mia sincera gratitudine”.

Da 156 anni viene garantita la salvaguardia della vita in mare, la sicurezza della navigazione e del trasporto marittimo, la tutela dell’ambiente marino, dei suoi ecosistemi e la vigilanza dell’intera filiera della pesca marittima”, prosegue Stefania Pucciarelli, “oltre che a intervenire a tutela dei bisogni dei cittadini nelle attività di competenza della Guardia Costiera quale articolazione di Forza Armata in funzione di prossimità ai territori. Gli uomini e le donne del Corpo, diretti con elevata professionalità, sono professionisti guidati da altissimi valori e sani principi, un capitale umano che in tutte le attività svolte ha dimostrato un’elevata competenza ed un profondo amor di Patria”.

Proprio per questo gli italiani sono orgogliosi e sanno di poter contare sempre sul Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera”, conclude il Sottosegretario alla Difesa.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: