Attualità

Pace fatta tra Beppe Grillo e Giuseppe Conte

Nella lunga sfida a colpi tra il sig. Conte ed il signor Grillo si e arrivati ad una “pace” di comodo per entrambi al fine di restare a galla gettandosi vicendevolmente un salvagente. Ha prevalso il convincimento che entrambi sarebbero letteralmente spariti dalla scena politica italiana se non avessero trovato un “modus vivendi” che poteva loro salvare “capre & cavoli.” Come io, non credo affatto a questa pace suggellata dal pranzo fra i due a Marina di Bibbona , forse non ci credono nemmeno loro stessi, ma questa, peraltro, era l’unico modo per continuare a tenere in piedi il vacillante Movimento 5 stelle che continua e continuerà  ad essere dilaniato da beghe  interne.  E’ una farsa della serie “dividiamo gli stracci” e continuiamo a fare gli “affaracci nostri” in attesa dei futuri eventi,  Grillo intende restare il “patron” del movimento che lui stesso ha creato lasciando all’ex-premier la parte prettamente politica. Ma sono certo che entrambi non si limiteranno a restare ancorati alle loro posizioni e cercheranno, prima o poi, di eliminarsi a vicenda.
Ha vinto, in buona sostanza, la paura di “sparire e scomparire” trovando un vicendevole accordo “innaturale”. “due galli in un pollaio” non sono mai esistiti e mai esisteranno.! Hanno, però ,indubbiamente entrambi  dimostrato di essere dannatamente furbi parandosi a vicenda dopo tutti gli insulti e gli improperi che si erano scambiati giorni addietro. Non siamo piu’  all’epoca dell’impero romano dove i “due consoli” riuscivano a comandare  insieme : dopo di loro, se non erro, arrivò un unico dittatore ed e’ quello che esattamente succederà fra Conte e Grillo.
Entrambi vorranno restare i “primi e soli attori” davanti ad un teatro che di spettatori, ne ha sempre meno e che, per molti e troppi aspetti, non piace più nemmeno agli iscritti al movimento. Il vero regista, probabilmente, continuerà a restare quel tale di Maio che, a dispetto di tutti, continua a restare sulla cresta dell’onda ed a manovrare i burattini dietro il sipario. Sono curioso di vedere come si evolveranno le prossime alleanze politiche sulle quali questa “alleanza” di comodo potrà saltare  in aria. Per adesso il pranzo dell’amicizia  e’ stato ben digerito e metabolizzato, ma qualcosa potrebbe essere rimasto sullo stomaco procurando una difficile digestione tardiva. Staremo a vedere cosa accadrà ‘: d’altra parte la politica e’ bella anche per la sua stupidità  e per i suoi ​​repentini cambi di direzione.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: