Cronaca

Quando autorità mediche vendono Green Pass

Il primo caso denunciato è accaduto a Roma, ma, se insieme al certificato non si controlla un documento di identità, nei locali in cui i proprietari non conoscono i clienti, non è impensabile il rischio di scoprire questo lavoro sommerso e illegale, la cui sanzione coinvolgerebbe sia l’istituto che consegna il certificato finto e il ricevente.

In poche parole, facile far quel che si vuole, senza assumersi le proprie responsabilità, esponendo il proprio corpo agli eventuali rischi del caso, per svolgere le attività, dell’ esistenza pre-pandemica.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: