Attualità

Con novembre inizia per la Chiesa il nuovo anno liturgico

Il mese di novembre per le sue caratteristiche si distingue dagli altri mesi dell’anno; è il penultimo mese dell’anno e sul calendario solare, la sua posizione si trova fra la IV^ tempora autunnale e la I^ tempora invernale, con la luna e il sole che fanno i capricci, con la stagione fredda alle porte.

Gli alberi sono spogli, la terra si riposa e si rigenera nell’attesa di una rinnovata fecondità, si dà inizio alla potatura della vigna e ci si appresta a piantare nuove piante e in tutto questo vi è anche un riepilogo del raccolto autunnale. Per i contadini la stagione invernale è anche motivo di socializzazione, magari con un bicchiere di vino davanti al camino.

E’ anche tempo di mettere ordine non solo nelle cose materiali, infatti con il 1° novembre si dà inizio ad un nuovo anno liturgico, soprattutto attraverso le celebrazioni delle solennità di tutti i Santi e la commemorazione dei fedeli defunti

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: