AttualitàCultura e MusicaEconomiaLa Storia

Una passeggiata a Stradella

Ti sei addormentata  non appena tu sei salita  dopo il ballo domenica sera è sempre così e mi tocca riportarti fino a casa e i chilometri sono più lunghi perché è grigia la strada ed è grigia la luce e Broni, Casteggio, Voghera son grigie anche loro c’è solo un semaforo rosso quassù nel cuore, nel cuor di Stradella che è quella città dove tutte le armoniche di questa pianura.

Anche il cantautore piemontese, Paolo Conte, riconosce il merito di Stradella come primo laboratorio al mondo, legato alla produzione delle fisarmoniche.

Il buio giunge, purtroppo, con molto anticipo in queste giornate, però, in qualche paese di ampie dimensioni, nonostante i controlli severi, la routine sembra uguale e si riesce a sostare un momento ad ammirare le bellezze naturali e artificiali che l’Oltrepò Pavese suggerisce.

Stradella, a circa 20 chilometri da Pavia, è distesa su un terreno collinare, che corrisponde all’ antica via Postumia. È meglio esplorarla a piedi, poiché caratterizzata da vie molto strette, dislivelli e dettagli, a volte, nascosti, che possono essere scoperti solo con una passeggiata.

Il simbolo della cittadina, costruito nel Medioevo per tutelare abitanti ed edifici, dagli scontri tra Piacentini e Pavesi, è la Torre civica, che svetta, maestosa, dalla piazza principale.

Due altri punti di interesse sono rappresentati dal Museo della fisarmonica e dal Museo Naturalistico. Il primo citato assume il nome di chi fondò, nella zona, il primo laboratorio nel 1876: Mariano Dallapè. Egli rese famosa Stradella, grazie alla costruzione di uno strumento ideale per armonizzare la musica da ballo liscio; il secondo museo, invece, è più adatto a chi ama l’ambiente: suddiviso in cinque sezioni, tra cui geologia e paleontologia, nelle quali sono esposti i cimeli storici legati al suo territorio.

Un locale consigliato è il pub Neverland, che offre dalle 7:30 alle 5:00 prelibatezze locali e non solo. Un consiglio è di informarvi sulle nuove misure, ma, quando sarà possibile, merita una serata in comapagnia, dopo una camminata nell’affascinante cittadina.

 

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: