AttualitàCultura e Musica

Campionato mondiale di pesto, conclusa l’edizione digitale

Genova- L’ 8ª edizione del Campionato Mondiale di pesto si è svolta sabato 20 marzo in forma totalmente digitale per ragioni di sicurezza e per consentire l’adesione di 85 partecipanti da tutto il mondo a collegarsi on line per fare il pesto con ingredienti e kit ricevuti attraverso una pesto box, un pacco con tutto il necessario, grembiule griffato compreso. Il via della competizione virtuale è stato dato dal quartier generale del salone del Minor Consiglio di Palazzo Ducale di Genova.

Il più lontano, questa volta, ha partecipato da Honolulu. La Camera di Commercio di Genova, con i partner istituzionali Regione Liguria e Comune di Genova, ha confermato l’evento in versione digitale: un segnale di resilienza contro la congiuntura negativa causata dalla pandemia. “Aver deciso di fare questa manifestazione sul pesto oggi vuole dire non rinunciare a un tradizionale appuntamento e significa iniziare già a ripensare  e concentrarsi sul futuro. In Liguria il rapporto con pesto è molto importante. Ci sono tanti che lo producono e lo commercializzano. Io lo mangio almeno 4 volte la settimana, con l’aglio, perchè gli ingredienti sono sacri” ha commentato il presidente della Regione Giovanni Toti.

Non c’è stata la proclamazione di un vincitore in questa edizione straordinaria 2021, simbolicamente, è lo stesso pesto genovese ad aver vinto, basti pensare che nel 2020 è stato citato nei media e social di tutto il mondo oltre 172.000 volte di cui il 62% all’estero. Proclamato invece durante l’Edizione digitale dell’VIII Campionato Mondiale di Pesto al Mortaio il primo classificato del premio “Pestochampionship Mascot”, concorso internazionale di grafica e design per la mascotte del pesto.  A consegnare il premio è stata l’assessore al Commercio del Comune di Paola Bordilli. Il primo classificato si chiama Lucio Angelo De Giuseppe, detto “DeGiu”, di Genova, che si è aggiudicato il riconoscimento e il premio pari a 2.500 € messo in palio dal Comune. L’autore, che di professione è  illustratore, ha chiamato la mascotte “Pestello”,che accompagnerà il Campionato nelle future iniziative.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: