Buongiorno Pavia

Buongiorno Pavia

Foto di Roberta Mastretta

Ritorno al tatto “Crisis of touch”, astensioni forzate dal toccare, ed essere toccati (stretta di mano carezze e abbracci) finisce per creare fragilità, specie per chi vive solo (genitori e nonni). Da oltre 1anno senza contatti, per noi è difficile comportarsi come i Giapponesi tanti inchini, niente contatti, carenza (odore e carezze). Fame di pelle. Interessanti studi hanno messo in evidenza che la mancanza del contatto umano (abbracci e persino stretta di mano), specie in periodo Covid, porta ansia, sonno disturbato e cattivo umore. I contatti fisici, possono essere, sono collegati a chi vive solo, specie bambini e anziani. Anche in colpi di paura, freddo stress, sempre valida la vecchia regola di massaggiare la schiena, dà conforto, calore. Questa pesante situazione, può essere sopperita con bagni solo caldi, contatti con tessuti piacevoli, in sostituzione di pelle umana, come i bimbi, in assenza della mamma stringono l’orsetto.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: